Piattaforma leader mondiale di social trading e investimenti

Assistenza Clienti ➜ Contatti


☑ Investi nei mercati su eToro

⇒ Trading Alphabet

Perché Google (Alphabet) piace agli investitori?

Semplicemente perché investire in Google offre l'opportunità di acquisire una quota di partecipazione in una delle aziende di maggior successo al mondo.

Per avere un quadro completo dei risultati già conseguiti, fermati un attimo a considerare come i servizi del marchio sono entrati nella tua routine quotidiana. Che si tratti di controllare il tuo conto Gmail appena sveglio, di fare una ricerca per sapere che tempo farà, o guardare video bizzarri sulla sussidiaria YouTube, l'influenza di Google aleggia ovunque. E tutto questo senza considerare che milioni di smartphone funzionano grazie al suo sistema operativo Android. L'influenza del marchio è così forte che ormai la frase "cercalo su Google" è entrata nel vocabolario comune.

Segui le pubblicazioni e i rapporti finanziari di Alphabet (NASDAQ: GOOG) nella Pagina Informazioni per gli Investitori della società.

I ricavi e i prezzi delle azioni di Alphabet sono solidi e il successo è dovuto in gran parte alla pubblicità online. Ciò piace particolarmente agli investitori orientati alla crescita. Tuttavia, gli investitori non dovrebbero aspettarsi dividendi regolari da Alphabet, a differenza di quanto accade per la sua grande rivale Apple. Invece di distribuire i dividendi agli azionisti, la società preferisce reinvestire gli utili in progetti sperimentali e tecnologie del futuro, come per esempio le auto senza conducente.

Chi dovrebbe includere Google nel proprio portafoglio?

  1. Gli investitori che cercano un potenziale di crescita. Negli ultimi anni, Alphabet ha fatto registrare una crescita discreta dei ricavi e il marchio Google viene considerato affidabile e di alta qualità.
  2. Chi sostiene l'innovazione e un modo di pensare fuori dagli schemi. I direttori di Alphabet puntano costantemente a innovare, provando di tutto, dalle automobili autonome alle cuffie per la realtà virtuale (VR), all'assistente intelligente per la casa Google Home.
  3. I day trader che mirano a guadagnare dai movimenti di breve termine dei prezzi delle azioni di Alphabet. I contratti per differenza (CFD) sono uno strumento per raggiungere questo obiettivo.

Che servizi offre Google?

I servizi di Google sono ormai integrati nella nostra vita quotidiana. Dal motore di ricerca, al servizio e-mail, al browser Chrome, fino ai servizi di mappatura e Street View, il marchio influenza il modo in cui lavoriamo, ci spostiamo e socializziamo. Fondata dagli studenti universitari Larry Page e Sergey Brin a metà degli Anni Novanta, nel 2015 Google è stata posta sotto il controllo della "società ombrello" Alphabet.

Alphabet è cresciuta al punto da diventare, come l'altro gigante della tecnologia Apple, una delle società con la più alta capitalizzazione di mercato al mondo. Allora perché il marchio Google continua a piacere così tanto agli investitori e come si possono aggiungere al portafoglio azioni Alphabet?

Tutto sulle azioni Alphabet

Per gli investitori ordinari sono disponibili due classi di azioni Alphabet, che nel listino azionario Nasdaq appaiono con i simboli "GOOGL" e "GOOG".

  1. Il simbolo GOOGL riguarda le azioni di classe "A", che forniscono agli investitori diritti di voto
  2. . Quelle con il simbolo GOOG cadono invece nella categoria "C" e non danno diritto al voto.
  3. C'è un'altra classe di azioni ("B"), che contiene azioni non negoziabili pubblicamente, accessibili esclusivamente a persone interne alla società.

Anche se generalmente costano un po' di più, le azioni GOOGL danno agli investitori la facoltà di esprimersi su cose che riguardano l'azienda, come lo sviluppo di nuovi prodotti. Le azioni GOOG forniscono semplicemente una quota di partecipazione nella società.

Come investire in Google

Gli investitori possono aggiungere Google al loro portafoglio seguendo due modalità principali. Ovvero attraverso:

  1. Il semplice acquisto di azioni Alphabet di tipo A o C. Sono costose, ma le azioni dell'azienda madre di Google possono essere acquistate attraverso un broker specializzato o un'istituzione finanziaria. Sebbene le azioni di Alphabet siano negoziate sul Nasdaq - un listino americano che tende a focalizzarsi sulle società tecnologiche - grazie alla nascita dei broker online, dovresti essere in grado di acquistarle ovunque, posto che tu abbia una connessione a internet.
  2. La stipula di un CFD basato sulle azioni di Alphabet. Un CFD è un contratto che stipuli con un broker per pagarvi reciprocamente la differenza fra il prezzo attuale di uno strumento particolare e il prezzo in un momento prestabilito futuro. Invece di acquistare le azioni (nella fattispecie di Alphabet), investi nella possibilità che il prezzo salga o scenda. Su eToro è possibile investire in CFD.

Che cosa influisce sui corsi azionari di Alphabet?

  • Tutti i seguenti fattori possono avere un'influenza positiva sulle azioni della società madre di Google:
  • La reputazione di essere lungimirante. Considerata la sua quota ragguardevole nel mercato della ricerca online, Google potrebbe tranquillamente riposare sugli allori e sguazzare nei soldi della pubblicità. Invece l'azienda sta già tentando di affermarsi nelle tecnologie di domani, preparandosi al futuro espandendosi in aree come i trasporti e l'assistenza sanitaria.
  • Un nucleo forte. Di fondo, la società ha riserve di liquidità impressionanti ed entrate affidabili legate alla pubblicità. Ciò le permette di avere la forza finanziaria per investire in altre innovazioni.
  • La solida domanda dei consumatori. Poiché i consumatori diventano sempre più connessi, il bisogno di motori di ricerca intelligenti, browser efficienti e strumenti di mappatura accurati non svanirà a breve.

I seguenti fattori potrebbero invece pesare negativamente sull'andamento futuro delle azioni Alphabet:

  • La concorrenza è sempre molto intensa. Amazon, Apple e Facebook stanno investendo parecchio per tenere gli utenti all'interno dei loro ecosistemi in continua espansione. Ciò solleva l'eventualità che i consumatori aggirino sempre più spesso Google e vadano direttamente sul sito dei rivali, utilizzandone i servizi.
  • La persistente mancanza di un dividendo. Dopo che, nel 2012, Apple ha iniziato a distribuire dividendi, su Alphabet è aumentata la pressione a fare lo stesso. Se gli azionisti non ricevessero dividendi nel prossimo futuro, l'entusiasmo degli investitori potrebbe iniziare a scemare.
  • L'incertezza legata all'amministrazione Trump. La vittoria di Donald Trump alle elezioni presidenziali ha generato incertezza sulle relazioni future fra Washington e le grandi società americane delle nuove tecnologie.

Analisi tecnica su Alphabet